Utilizziamo cookies per migliorare l'esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione ne accetti l'utilizzo.
 Accetto  Informazioni per la gestione dei cookies
 

MAPPING INNOVATION SETTING



Agendo con Mapping Innovation Setting si ottengono quattro vantaggi immediati.
  • Individuazione degli obiettivi prioritari di miglioramento ("Focus Goal Setting").
  • Creazione degli indicatori per la misurazione dei risultati ("Focus Objective Indicators").
  • Pianificazione e programmazione del piano operativo di intervento ("Focus Mapping Innovation").
  • Ottimizzazione dei tempi di intervento (Focus Time Goal).
  • Operativamente, il processo si realizza in un'unica sessione della durata indicativa di quattro ore, in cui i vantaggi indicati vengono conseguiti secondo una modalità di visione globale. Ciò è reso possibile dalle tecniche utilizzate dalla metodologia, che si avvale del maind mapping, per la costruzione delle mappe mentali che visualizzano il percorso generativo delle idee, del counseling Rogeriano, che supporta la conduzione del dialogo strategico per la focalizzazione dell'obiettivo di miglioramento, e dello storytelling, per la creazione di una struttura di comunicazione dei significati emergenti, immediatamente chiara, efficace e trasferibile nel contesto operativo.

    Al termine della sessione, si ottiene il piano operativo di intervento. Questo è il risultato del diretto coinvolgimento professionale, ideativo ed esperienziale che l'azienda cliente vive in tutte le fasi del programma.

    Mapping Innovation Setting, è una risposta concreta alle esigenze di orientamento all'innovazione e al cambiamento organizzativo. Uno strumento efficace, personalizzabile, flessibile ed essenziale per tempi e modi di utilizzo.


    Piero Camerone
    P.I. 08079870013
    Privacy Policy
    Credits : Studio Proxima